in , ,

Angry Cry Cute Love WTF

Fino a che punto l’alcool puo’ interferire con la dieta chetogenica?

Quanto l’assunzione di bevande alcoliche possa influire sulla chetosi.

l'alcool ed il suo interferire con la chetosi

In molti, specie persone che per questioni lavorative hanno una vita sociale molto intensa ritrovandosi spesso con un bicchiere di vino in mano, si chiedono quale sia l’effetto del bere alcolici sul proprio corpo quando appunto questo si trova in uno stato di chetosi, se sara’ negativo, positivo e come influisce sul fegato nel metabolizzare i chetoni.

l'alcool ed il suo interferire con la chetosi

Il processo digestivo dell’alcool nel corpo

Vediamo innanzitutto come l’alcool viene digerito nel corpo che in realtà è abbastanza semplice. Quando vengono consumati alcolici, il corpo ha un paio di enzimi diversi che lo convertono in qualcos’altro: il primo enzima è l’alcol deidrogenasi, il secondo enzima è l’aldeide deidrogenasi, i quali rompono l’alcol in qualcosa che è noto come acetaldeide che è estremamente tossico.

L’alcol in sé e per sé infatti non è così tossico, il nostro corpo può davvero lasciarlo scorrere attraverso di se’ abbastanza facilmente ma questi enzimi appena menzionati lo scompongono in qualcosa di molto tossico suddividendolo in piccoli pezzi che il fegato cerca di metabolizzare.

Nel processo di metabolizzazione il fegato da sempre la priorità a questa sostanza tossica ed una volta che esso trasforma l’alcol in acetaldeide, lo converte ulteriormente in qualcosa noto come acido acetico il quale è totalmente innocuo per il corpo (lo troviamo anche  nell’aceto di mele) e poi da lì l’acido acetico viene scomposto in acqua e anidride carbonica per poi essere espulso dal corpo.

quanto l'alcool possa influire sulla dieta chetonica

Il corpo percio’ può effettivamente trattare l’alcol in modo relativamente efficiente, ma ci sono alcune cose molto importanti che e’ opportuno tenere presente quando si tratta di chetosi ed alcool.

La produzione di chetoni durante una fase alcolemica corporea

L’alcool interrompe la chetosi benche’ solo temporaneamente. Ma cosa avviene quando si beve dell’alcool per quanto riguarda la produzione di chetoni?

Noi sappiamo che l’ossidazione degli acidi grassi e la produzione di chetoni si verificano nel fegato percio’, quando stiamo cercando di ottenere i benefici della chetosi, aiutando gli acidi grassi nel corpo a convertirsi in chetoni, si puo’ ottenere energia e bruciare appunto i grassi; l’alcol, in questo contesto, fa rallentare il fegato non facendogli produrre chetoni per un breve periodo di tempo.

Quando si parla di chetosi in generale infatti, l’intera idea e’ quella di avere un alto livello di acidi grassi liberi nel sangue in modo che il fegato possa convertirli attivamente in chetoni ma se, durante una fase chetonica, il nostro fegato si trova occupato a metabilizzare l’alcol, allora il nostro fisico iniziera’ ad intaccare I tessuti muscolari necessitando infatti di  prendere energia da qualche parte.

Ecco perché la chetosi e’ basata su una dieta così ricca di grassi, perche’ stiamo cercando di tenere i grassi sempre mobilizzati in modo che possano passare attraverso il fegato e trasformarsi in chetoni la cui produzione, se assumiamo dell’alcool, passa in secondo piano.

Fino a che punto l'assunzione di alcool puo' influire con la chetosi

Assumere alcool ha un impatto minore rispetto a quello dei carboidrati su un corpo che segue la dieta chetonica

E’ bene precisare che l’alcol blocca “solamente” il consumo di grassi e se guardiamo bene non è così male come assumere carboidrati, che invece vengono utlizzati per ripristinare i livelli di glicogeno epatico facendo si’ dunque che il corpo debba ripartire da capo il suo processo di chetogenesi, eliminando prima tutte le riserve di glucosio derivato dai carboidrati per poi iniziare di nuovo a bruciare il grasso. In definitiva, possiamo dire che l’alcol mette solo in pausa lo stato di chetosi, mentre i carboidrati gli fanno fare un bel passo indietro.

Ovviamente non intendiamo mettere sullo stesso piano l’alcol ed i carboidrati quando si tratta di tossicità, non c’e’ paragone sotto questo aspetto, ma per quanto riguarda metabolizzare I grassi, i carboidrati provocano un danno leggermente maggiore dell’alcool. L’alcool infatti non ha un impatto a lungo termine sulla chetosi come le persone potrebbero pensare.

Durante la chetosi ci si ubriaca piu’ velocemente

Un’altra cosa interessante da notare quando si sta seguendo un regime alimentare chetonico, e’ che sara’ sufficiente l’assunzione di molto meno alcol per ubriacarsi e perche’ il nostro fisico si senta intossicato.

Questo ha a che fare semplicemente con il fatto che il glicogeno epatico è basso durante la chetosi perche’ quando questo è alto significa che si hanno molti carboidrati in corpo e l’alcol può essere quindi assorbito; mentre se non c’e’ una presenza di carboidrati, l’alcool viene elaborato direttamente dal fegato facendoci cosi’ ubriacare davvero molto velocemente il che puo’ essere una cosa buona!

Quando assumiamo bevande a base di alcol durante lo stato di chetosi, noteremo che ci ubriacheremo più velocemente con dei postumi della sbornia significativamente peggiori perché è molto più facile disidratarsi ma saremo anche in grado di riprenderci un po’ più velocemente.  

Drinks alcolici da evitare e da poter assumere in regime chetonico

Quali sono dunque le bevande da evitare ed invece quelle da poter assumere durante questa dieta?

Al primo posto da evitare ci sono senz’altro le birre che sono colme di carboidrati e nelle quali e’ estremamente alto il livello di fitoestrogeni che emulano estrogeni nel corpo rendendolo un po’ piu’morbido.

come assumere alcool interferisce con il regime di dieta chetonica

Se abbiamo percio’ intenzione di bere raccomandiamo le bevande distillate (meglio se 3 o 4 volte distillate) come la vodka, tequila e del gin mentre stare lontani dal brandy e dal cognac. Quindi, durante la nostra fase di chetosi, possiamo berci una vodka diluita con un po’ di acqua tonica per esempio oppure un gin tonic con una fettina di limone.

Per quanto riguarda i vini, quello rosso contiene antiossidanti quindi andrebbe bene – anche se l’effetto antiossidante del vino rosso e’ veramente minimo-, mentre fra i vini bianchi si puo’ scegliere di bere un Sauvignon Blanc che ha un contenuto di carboidrati più basso.

Ad ogni modo, sarebbe decisione saggia limitare il bere ad una volta a settimana e farlo con le bevande sopra elencate in modo tale da far operare il fegato in maniera piu’ efficiente possibile.

What do you think?

-2 points
Upvote Downvote

Total votes: 4

Upvotes: 1

Upvotes percentage: 25.000000%

Downvotes: 3

Downvotes percentage: 75.000000%

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il sonno durante il regime chetogenico

La chetosi puo’ influire sul sonno?

quali sono le noci da mangiare durante la chetosi

Quali sono i tipi di noci migliori da mangiare durante la dieta chetogenica?